6 anni di Range (e non sentirli)

12 Ottobre 2004.

In mezzo ad una discussione circa la difficoltà di parcheggio in pieno centro genovese, in uno studio notarile nasceva formalmente la Range Sas.

 

6 anni di Range

Range però era nata già qualche mese prima nella testa dei futuri soci, da un'idea apparentemente semplice: perché non offrire hosting in alta affidabilità?

Già, ma perché in alta affidabilità? Perché vogliamo offrire un servizio qualitativamente diverso rispetto agli altri, perché vogliamo lavorare con persone che hanno bisogno di un servizio qualitativamente migliore.

E così, anche se già nel 2004 l'hosting era un servizio altamente svalutato dalle solite società (italiane ed estere) che vendono tutto a niente (o da quelli che parlano di elevata qualità ma poi hanno i server in cantina), introducemmo il concetto di alta affidabilità per qualsiasi fascia di prezzo, indipendentemente da chi dovevamo servire.

Range partì in housing con un investimento iniziale per 3 server mono-core e 256Kbit di banda, il minimo indispensabile. Oggi, dopo un picco di 16 macchine, grazie alla virtualizzazione abbiamo ottimizzato la struttura arrivando a  8 server fisici di produzione (di cui 3 dual quad-core), un relay geografico separato, uno storage HP in alta affidabilità, Switch in failover, firewall Cisco in failover e 16Mbps di banda internet.

Range è sempre mirror per PFSense e CentOS; è Registrar di domini internazionali grazie a Tucows; è Mantainer dei domini italiani e in questi giorni è stata promossa a Registrar del ccTLD .it.

Ma la cosa più importante per noi sono i nostri clienti e i riscontri che abbiamo quotidianamente sulla qualità del servizio erogato. Questi sei anni di attività li abbiamo raggiunti grazie a chi tutti i giorni manda o riceve mail, carica una pagina, visualizza un sito. E cominciate ad essere un bel po'.

A tanti bei discorsi di professionalità e qualità che saturano il web, noi rispondiamo con un solo dato (però tangibile), anzi due: la disponibilità dei servizi di RANGE su base annuale è stata del 99.989% ovvero 1 ora di indisponibilità totale su 8760. Su base semestrale l'uptime sale a 99.992%.

Un dato forse migliorabile ma, numeri alla mano, certamente migliore di altri "piccoli" competitor.

Grazie a tutti voi continueremo questo percorso e, ogni giorno, continueremo ad offrirvi sempre il miglior servizio possibile.

Ovviamente, non a parole.